JUVENTUS-SIENA 2-0

Ultima partita di campionato dell'anno solare 2005 e per giunta un ennesimo turno infrasettimanale di mercoledý sera, a Torino arriva il Siena degli ex, uno su tutti il loro allenatore in seconda... il nostro Antonio Conte, il capitano storico della vecchia Signora.
Per questa partita ci organizziamo con 2 pulmini da 9 posti per un totale di 18 persone, in pi¨ i ragazzi dello 051 (che viaggiano sempre con noi!) si organizzano da soli con mezzi propri.
Arriviamo allo stadio abbastanza presto, intorno alle 18,ancora poca gente fuori dallo stadio, solamente i gruppi della curva e per giunta in piccole unitÓ! Alle 18.30 entriamo per andare a posizionare lo striscione Drughi Marche e lo stendardino GM, montiamo il bandierone e i tamburi come sempre.
Fino alle 19.30 lo stadio si presenta quasi completamente vuoto, poi intorno alle 20 si inizia a popolare ma siamo pochissimi circa 20.000 (neanche tutti gli abbonati!),come sempre l'unico settore che presenta il miglior colpo d'occhio Ŕ la nostra Scirea. I Senesi arrivano a Torino in circa 70 unitÓ, un pullman e alcune macchine, anche loro ai minimi storici in trasferta. Appendono i loro striscioni e stendardi.
All'ingresso in campo delle squadre la curva riserva una calorosa accoglienza all'ex Antonio Conte con uno striscione lungo tutta la curva con scritto: "Per questa maglia hai lottato con il cuore capitano questa curva ti saluta con onore". Striscioni per Conte anche al terzo da parte del Nucleo e al primo da parte degli Assiduo Sostegno. Conte da parte sua viene sotto la curva a salutarci e gli viene donato un mazzo di fiori, tra tanti applausi e cori.
In precedenza era stato anche salutato Giampiero Ventrone, nostro ex preparatore atletico durante i cicli vincenti di mister Lippi, uno striscione della sud per il "marines Giampiero" e cori anche per lui durante la fase di riscaldamento delle squadre, anche lui viene sotto la curva a salutarci. Durante la partita cori e tifo sia per la Juve che contro Guariniello e Zeman, accusatori del processo doping. Nel secondo tempo caliamo come tifo tranne durante il raddoppio di Trezeguet ed un fantastico ovunque con partecipazione di tutta la curva.
Nel secondo tempo inoltre vengono esposti due striscioni lunghi tutta la curva per quanto riguarda il processo doping dove ha visto la Juve uscire pulita e assolta. uno che recitava: Guariniello Ŕ lento... Giraudo e Agricola sono rock, un altro stupendo contro Zeman con scritto: Il nostro sogno di Natale il ciarlatano Zeman schiacciato da un trattore.
Finisce la partita con i giocatori sotto la curva e l'ennesima vittoria casalinga. Viene richiamato di nuovo Antonio Conte sotto la curva tra i cori e gli viene donata una sciarpa.