JUVENTUS-INTER 0-1

Inizia una nuova stagione, primo appuntamento del 2005/06 Ŕ la Supercoppa italiana tra la Juventus Campione d'Italia e l'Inter vincitrice della coppa Italia. Appuntamento sabato 20 agosto allo stadio delle Alpi di Torino. Per l'occasione noi del G.M.'93 ci spostiamo alla grande, nel pullman organizzato siamo circa 60 elementi, pi¨ altri che raggiungono Torino con mezzi propri. Il viaggio verso Torino, visto anche il giorno dei rientri, Ŕ traumatico, impieghiamo tantissime ore, quasi il doppio del solito e arriviamo allo stadio molto tardi intorno alle 20.30, mezz'ora prima dell'inizio della gara, invece dovevamo essere allo stadio per metÓ pomeriggio... inoltre ad attenderci a Torino c'Ŕ un vero e proprio diluvio che durerÓ per tutta la serata. All'arrivo parliamo subito con il direttivo dei Drughi di Torino (gruppo leader della curva dal febbraio scorso) per sapere quale sarÓ la nostra posizione per questa stagione e dove dobbiamo posizionarci, ci dicono che per noi non cambia niente e restiamo all'estrema destra della curva dopo tutte le sezioni al secondo anello quindi verso l'est 4 come lo scorso anno e andiamo a posizionarci lý, immaginavamo che prima andavano tutte le sezioni tra cui la nuova nata qua delle Marche, Legio e Magenta e quindi noi ci posizioniamo subito dopo nel pezzo tra la sud e l'est/4 e questa sarÓ la nostra zona per tutta la stagione 2005/06. Montiamo lo striscione e le numerose bandiere tra cui abbiamo anche la nuova bandierina con il simbolo delle Marche (come ai tempi dell'area nel 94!), purtroppo non possiamo montare i bandieroni del gruppo perchŔ ai cancelli la polizia ci sequestra le aste... ebbene si dopo anni che ce le lasciano entrare tranquillamenete (come a tutti i gruppi anche sabato!!!) a noi ci vengono sequestrate perchŔ ci viene detto che vista l'ora tarda cui siamo arrivati ormai non potevano pi¨ passare in quanto per far entrare le aste bisognava essere allo stadio all'apertura dei cancelli, farle segnare in lista e dopo di che potevano passare ma per questa volta no!
In curva troviamo alcune novitÓ, sopratutto al primo e al terzo che giÓ si vociferavano durante l'estate. Il Nucleo 1985 si Ŕ spostato al terzo anello insieme ai ragazzi del Belgio e della Svizzera, occupandolo tutto e creando tifo anche al terzo, al primo al loro posto si sono allargati i Noi Soli con uno striscione molto pi¨ grande e altri loro stendardi, insieme ai ragazzi di Genova, Roma, Nuove Leve e Assiduo sostengo (due nuovi gruppi nati durante l'estate da ragazzi di Torino) mentre al secondo non Ŕ cambiato niente, a parte la nascita della nuova sezione dei Drughi Marche, poi di seguito, Magenta (anche se sabato non c'era) Legio, San Marco, Lo striscione storico dei Drughi al centro, alla loro sinistra Arditi seguiti dal loro striscione Forza e Onore, infine i Viking con il loro striscione Milano a caratteri Viking, insomma come abbiamo concluso la scorsa stagione, mentre noi appunto all'estremitÓ della curva alla parte destra.
Lo stadio Ŕ abbastanza pieno, completamente pieno il secondo e quasi tutto il primo anello della Sud, poi anche il terzo si va riempiendo, idem per la nord e le tribune. Circa 40 mila spettatori.
Ottima rappresentanza degli interisti con circa 5.000 presenze quasi tutti pieni i tre anelli del settore ospiti e altri 1000 sparsi per le tribune. Anche se i loro gruppi organizzati arrivano a Torino alle 21 molto tardi ed espongono subito i loro striscioni, Viking, Boys san e Ultras al secondo mentre al primo ci sono la Brianza alcolica e gli Irriducibili 88 e i Boys Roma. Buono il loro tifo sopratutto all'inizio e compatto, cosa che dagli interisti a Torino vediamo assai poco se non quasi mai, mentre noi partiamo bene con cori e battimani compatti poi caliamo durante la partita. Ai supplementari l'Inter segna i loro goal vittoria e da lý purtroppo si sentono solo loro come prima della nuova stagione il tifo non Ŕ stato compatto per tutta la partita... Da segnalare gli interisti che ci cantavano alla fine "all'uscita non scappate"...detto da loro fa un po' ridere anche perchŔ noi siamo stati fino all'una sul piazzale e di loro neanche l'ombra, anzi li abbiamo visti imbarcarsi negli autobus arancioni felici e contenti per la vittoria, e via direzione stazione... Questa Ŕ andata male... ma abbiamo la possibilitÓ subito di rifarci perchŔ tra 40 giorni tornano a farci visita in campionato e speriamo in una serata migliore sia in campo che in curva.

Stex