ANCONA-JUVE 2-3


Arriva il nostro tanto atteso derby personale, che mancava da 11 anni. Da due settimane iniziamo ad organizzarci (considerando anche che la settimana precedente il campionato era fermo per la Nazionale).
Per la prima volta non c'e' il pullman da organizzare, decidiamo di trovarci alla stazione centrale di Ancona e da li prendere il primo treno regionale per Varano (frazione d'Ancona dove si trova lo stadio del Conero).
Siamo in circa 100 unit (piacevole ritorno di elementi storici del G.M.) arriviamo alla stazione di Varano alle 16.30. Durante la settimana la questura ci ha contattato alcune volte e ci aveva previsto la scorta che invece non c'era, nessun problema, ci avviamo a piedi verso lo stadio (circa 1 km) cantando e sventolando i nostri vessilli. Passiamo vicino alla loro curva ma non c'era nessuno... ' anche vero che proprio il giorno prima Il COLLETTIVO CURVA NORD si era sciolto per problemi interni, quindi vivevano momenti particolari.
Durante la settimana in pochi giorni avevamo organizzato la coreografia (ordinando 4.500 cartoncini tricolore)...la quale in settimana tra l'altro era stata "smascherata" dai giornali della zona che hanno dato ampio spazio all'evento, notizia della coreografia trafugata da qualche club, che addirittura SE NE PRENDEVA IL MERITO (abbiamo poi fatto pubblicare a tutti i giornali la smentita e la vera storia della coreografia, ideata, acquistata, preparata e distribuita da NOI!!). Alle 17 siamo gi davanti alla nostra curva ancora non c'era nessuno, pian piano arrivano gli altri gruppi provenienti da Torino e dal resto d'Italia.
La questura ci aveva assicurato che alcuni nostri esponenti potevano entrare prima per distribuire i cartoncini sopra ogni seggiolino, anzich distribuirla mentre entravano le persone facendo tutte pi complicato. Invece allo stadio: organizzazione "zero"!! Alle 19 i cancelli erano ancora chiusi, la coreografia non era ancora entrata, c'era una massa di gente che calcava sui cancelli, non c'erano n bigliettai, n funzionari, n celerini, e continuavano ad arrivare pulman che rimanevano incastrati nella stradina per arrivare allo stadio a causa delle macchine parcheggiate alla cazzo di cane... scene allucinanti... uno stadio cos non merita nemmeno la serie C! Nonostante questo, siamo comunque riusciti a portare al termine la coreografia, e ci siamo messi a distribuire a fatica tutti i cartoncini nello stadio che andava riempiendosi.
Alla fine all'ingresso dei giocatori la coreografia riuscita stupenda. Curva ospiti colma con oltre 4000 persone. Presenti tutti i gruppi della nostra curva e sezioni. Belle anche alcune nostre torciate. Non male anche il tifo rovinato dalla pioggia. Poteva essere perfetto. Degli Anconetani da ricordare una bella sciarpata di tutta la loro curva e sopratutto, alla fine, infamate a bambini e donne, per rubargli le sciarpe...addirittura stato picchiato un bambino di 12 anni disabile!! 

Stex